Login

Registrati

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, tenere traccia della conferma e puoi anche valutare il tour dopo averlo terminato.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Nazione*
Creando un account accetti i nostri Termini di servizio e Dichiarazione sulla privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Login

Login

Registrati

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, tenere traccia della conferma e puoi anche valutare il tour dopo averlo terminato.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Nazione*
Creando un account accetti i nostri Termini di servizio e Dichiarazione sulla privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già registrato?

Login

San Valentino è alle porte e Verona, essendo il palcoscenico di una delle storie più romantiche conosciute, non poteva mancare. È vero che non esistono testimonianze con le quali dimostrare se la storia d’amore più famosa al mondo fosse reale, ma sicuramente c’è un posto dove i romantici di tutto il mondo possono andare, la nostra Verona, la città di Romeo e Giulietta.

Dal Cinquecento l’appassionata tragedia medievale dei due giovani veronesi è raccontata in prosa, poesie, dipinti e palcoscenici italiani ed internazionali.

Romeo e Giulietta è un’opera basata sul racconto italiano “La tragica storia di Romeo e Giulietta” di Arthur Brooke, pubblicato nel 1562, e nella versione in prosa “Palazzo del piacere“, di William Painter (1567). Queste due composizioni sono state le principali ispirazioni per la creazione più famosa, quella di William Shakespeare. Scritta presumibilmente tra il 1594 e il 1596, l’opera comprende commedia, romanticismo e dramma.

La storia di Romeo e Giulietta parla di due giovani di famiglie rivali veronesi – Montecchi e Capuleti – che si innamorano durante una festa in maschera tenutasi presso la casa della famiglia Capuleti, dove Romeo Montecchi si intrufolò mascherato e quindi non riconoscibile. L’amore tragico di Romeo e Giulietta è storia nota, ma se ancora non la conosci ti consigliamo di leggerla.

Guardiamo insieme alcuni luoghi legati alla vicenda.

Casa di Giulietta e il celebre balcone

L’illustre casa di Giulietta si trova in posizione centrale rispetto al centro storico veronese. Nascosta in un cortile interno in via Cappello è l’attrazione più gettonata della città, insieme all’Arena di Verona. La statua di Giulietta Capuleti è più popolare della casa stessa: i turisti, infatti, si mettono in fila per scattare una foto con la mano sul seno di Giulietta, gesto che per tradizione porta fortuna soprattutto in amore. Immancabile lo scatto fotografico del balcone!

Casa di Romeo

La casa di Romeo non è altrettanto famosa come quella di Giulietta. Situata in via Arche Scaligere, nella dimora simbolo della famiglia Montecchi è contrassegnata da una targa che indica l’appartenenza a Romeo, e una lastra di marmo con un estratto dalla prima scena dell’opera di Shakespeare:

Oh! Dov’è Romeo? …Taci, ho perduto me stesso: io non son qui e non son Romeo, Romeo è altrove” (Atto 1, scena 1).

La Tomba di Giulietta

La tomba dove riposa la giovane Giulietta si trova nell’antico monastero di San Francesco al Corso, in Via del Pontiere. Alcune voci dicono che lì sarebbe stato sepolto anche l’appassionato Romeo e che un frate (Fra Lorenzo) li avrebbe sposati lì, ma non si può sapere con certezza. Solo una cosa è sicura: la storia d’amore tra due amanti perdura da secoli, ispirando gli innamorati di tutto il mondo a vivere un sentimento puro e bello con un finale incommensurabilmente felice, quello del “per sempre”.

We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

GDPR

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza. Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o disattivarli nelle impostazioni sulla privacy.